Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2019

Allevamenti intensivi e clima, un serio problema per il pianeta

Immagine
Ogni volta che nel mondo si verifica un evento climatico eccezionale, assistiamo a un bombardamento mediatico in cui si elencano le cause che hanno generato quel fenomeno estremo. Molti di voi magari non sanno che anche il nostro stile di vita incide profondamente sul clima, perché oggi la tv non parla spesso di questi temi, anzi preferisce cancellare dai palinsesti i programmi scientifici (ricordate Scala Mercalli?). Dicevamo degli stili di vita e della correlazione tra eventi climatici estremi e aumento di gas serra. Avete mai pensato che anche il nostro cibo incide negativamente sul clima? Proviamo a spiegare perché. Alcuni dati Ismea, resi noti nel 2018 dalla Coldiretti, ci hanno fatto sapere che l'Italia é un Paese in cui si consuma carne, ma di meno rispetto ad altri Paesi. Pensate che in media, ogni italiano consuma circa 79 Kg di carne all'anno. Non si tratta di una quantità elevatissima, anche perché Danimarca, Spagna e Germania, ne consumano di più. Quello che però…

Basta con la storia dei giovani sul divano!

Immagine
Da qualche settimana il Decreto sul Reddito di cittadinanza mo nopolizza i dibatti televisivi, dove vengono invitati degli opinionisti che a turno esprimono delle critiche nei confronti della misura approvata dal Governo Conte. Una delle affermazioni più usate da questi sedicenti esperti, é la seguente: "Basta sussidi per tenere i giovani incollati sul divano". É un'affermazione molto lapidaria, che cataloga la maggior parte dei giovani in una categoria precisa, ossia quella dei fannulloni, o per ricordare un termine molto caro al defunto Ministro Padoa Schioppa, in quella dei "bamboccioni". Ma è proprio cosí che vanno le cose? In realtà no, ma è evidente che esista un problema molto serio nell'introdurre i giovani nel mondo del lavoro. Va detto, però, che spesso i giovani vengono usati e poi scaricati, che esiste una certa tendenza, tutta italiana, a considerare i giovani un peso, specie i tirocinanti, che dopo aver concluso il percorso formativo che gene…

I talk show e la disinformazione, un classico italiano. Governo sotto attacco

Immagine
Nei giorni scorsi mi ero permesso di esporre una critica e di affermare che oggi La 7 è diventata una tv spesso inguardabile, specie da quando al Governo c'è il Movimento 5 Stelle. Senza voler citare le varie trasmissioni e i vari talk che sono inseriti nella programmazione, mi soffermerò su alcuni aspetti che riguardano la linea editoriale e alcuni dettagli che forse non tutti riescono a cogliere. Da qualche mese non si fa altro che parlare di migranti, ong e di nuovo nazismo. Secondo alcuni ospiti che spesso siedono nelle comode poltrone dei talk della tv di Cairo, i grillini sarebbero colpevoli di "deportazioni di massa", di "gravi lesioni alla democrazia". La democrazia è una cosa seria, idem le deportazioni, che non dovrebbero nemmeno essere citate a sproposito, anche perchè hanno segnato il '900 e sono purtroppo dei crimini di guerra che hanno colpito un popolo, quello ebraico, che fu costretto ai campi di lavoro e poi purtroppo annientato dai nazist…

La crisi sui rifiuti è alle porte, la Calabria quasi al collasso

Immagine
Sebbene in tv si parli spesso dei rifiuti di Roma e di Virginia Raggi, esiste una Regione che rischia di piombare nel caos a breve. Parlo della Calabria, terra in cui i rifiuti sono spesso un settore mal gestito, che arricchisce i soliti noti, ma impoverisce, soprattutto, i calabresi, che da anni pagano una tassa sui rifiuti salatissima. Perchè accade tutto questo? Le cause sono molteplici ed è giusto procedere in maniera ordinata per provare a spiegare a chi ci legge, che ci sono dei problemi seri che impediscono un corretto sviluppo e una corretta applicazione di una serie di passaggi che dovrebbero far parte di un ciclo dei rifiuti virtuoso. In Calabria di virtuoso c'è ben poco, sono veramente pochi i comuni che hanno raggiunto degli obiettivi, anche se va detto che la differenziata ha comunque attecchito parzialmente sul territorio. Non tutti comprendono che i rifiuti non sempre devono finire in discarica, pochi si dedicano allo sviluppo dei centri di riuso, dei luoghi che pe…

Oliverio, a breve sarà "game over"

Immagine
Oliverio e il declino del Pd. Il prezzo lo pagano i calabresi

Il Presidente della Regione Calabria, da qualche giorno ha intrapreso una battaglia che ormai ha il sapore dello scontro istituzionale. Sebbene Mario Oliverio sia sottoposto ad obbligo di dimora, sia ai minimi storici in termini di consenso, ha pensato bene (noi pensiamo male), di intraprendere un nuovo scontro con la Ministra Giulia Grillo, che aveva inviato un Commissario e un sub Commissario alla Sanità. Oliverio avrebbe dovuto evitare qualsiasi strappo, invece ha pensato bene di inasprire la situazione nominando i vertici delle aziende sanitarie. La sua decisione non è piaciuta a migliaia di calabresi, ma ha soprattutto fatto infuriare il Ministro Grillo, che ha chiaramente messo nel mirino lo sgarbo istituzionale dell'esponente PD. 
Oliverio ormai ha un gradimento ai minimi storici, tanto che nel partito, ormai commissariato, circolano voci su un suo possibile ritiro dai candidati alle regionali. Oliverio smentisce…

Reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza, Di Maio esulta

Immagine
Reddito di cittadinanza e quota 100 approvate 
Sono passati tanti anni e in molti non hanno mai creduto nel reddito di cittadinanza, in particolare politici, economisti e giornalisti. Eppure da ieri sera alle 18 e 20, il reddito di cittadinanza e la pensione di cittadinanza, sono leggi. Promessa mantenuta e ora non resta che attendere il mese di aprile, quando verranno erogati i primi aiuti a chi avrà superato il vaglio dei requisiti richiesti. Il ministro Luigi Di Maio ha dichiarato nella tarda serata di ieri, che le domande si potranno inoltrare presso gli uffici postali, attraverso caf e patronati, attraverso un apposito portale dedicato alla misura del reddito di cittadinanza. Il provvedimento per il 2019 ha un costo di 6,1 miliardi, più 1 per le assunzioni nei centri per l'impiego. Il Ministro si è detto soddisfatto per la misura e il risultato raggiunto, sostenendo che in passato, chi lo ha preceduto ha pensato molto poco alle fasce deboli della società. Ha affermato, inoltr…

Elezioni europee, una sfida cruciale

Immagine
Elezioni europee, un appuntamento decisivo per le politiche europee
Le elezioni europee del 26 maggio rappresentano un appuntamento che nessuno può rischiare di fallire, in particolare il Governo gialloverde, che fin dall'esordio, ha sempre battibeccato con una istituzione troppo votata al rigore, spesso lontana anni luce dai diritti dei cittadini e in particolare dei lavoratori. Ieri Jean Claude Juncker ha dichiarato: "Con la Grecia siamo stati poco solidali, forse abbiamo esagerato con l'austerità". Una dichiarazione che arriva dopo l'accordo con il Premier Conte, che quasi un mese fa, strappò un 2,04 alla Commissione europea, dopo un lungo braccio di ferro in cui non sono mancati i momenti di tensione. Conte e Juncker hanno trovato un accordo, ma è chiaro che le politiche di austerity, il controllo asfissiante sui bilanci, sia un limite per molti politici democraticamente eletti. Si, perché se il Governo fosse arrivato al 2,4 %, si sarebbero potute investire a…

Battisti e Tav, le news della domenica

Immagine
Battisti catturato in Bolivia
La notizia del giorno è certamente quella dell'arresto di Cesare Battisti, fermato in Bolivia dove si era rifugiato. Battisti, che da anni viveva in Brasile, è stato rintracciato dalla Polizia boliviana che ha eseguito l'arresto. In mattinata tutti gli esponenti politici del Governo Conte hanno espresso grande soddisfazione per l'arresto, un regalo da donare alle famiglie delle vittime, per anni beffate dall'ex terrorista diventato poi poeta e scrittore. La storia di Battisti (LEGGI QUI https://it.m.wikipedia.org/wiki/Cesare_Battisti_(1954) la conoscono tutti: dalla fuga dal carcere di Frosinone, alle vacanze con sorriso beffardo in Brasile. Una buona notizia per gli italiani, in particolare i familiari delle vittime, che attendevano da anni di poter vedere in galera l'ex terrorista. Nei prossimi mesi Battisti verrà estradato e arriverà in Italia, dove dovrà scontare la pena.

Il Tav della discordia
L'altra notizia è quella della m…

Il Venezuela di Maduro sempre più solo

Immagine
Ieri Nicolàs Maduro ha prestato giuramento iniziando il suo secondo mandato. Il Presidente del Venezuela, che ha vinto le elezioni (contestate) di maggio 2018 con un 67%, oggi è sempre più isolato. I paesi del gruppo di Lima chiedono a Maduro di farsi da parte e di ristabilire la democrazia vera in un paese in cui l'inflazione alle stelle, sta facendo morire di fame milioni di venezuelani. Molte persone, perlomeno coloro che avevano le possibilità economiche, hanno lasciato il Venezuela trasferendosi altrove, nei paesi vicini. Oggi il Venezuela è un paese povero, dove la fame e la scarsità di cibo, la fanno da padrone. Stiamo parlando di uno stato in cui l'inflazione è esplosa, dove oggi c'è un'impennata della curva di mortalità infantile, dove mancano i farmaci per curare i malati. Nonostante le opposizioni abbiano tentato di rovesciare Maduro, l'ex autista e sindacalista ha resistito, arrestando molti oppositori e spegnendo le proteste con la forza. Oggi gli Sta…

La Consulta valuta inammissibile il ricorso del Pd

Immagine
Poco fa la Consulta ha reso noto che il ricorso presentato da 37 parlamentari del Partito Democratico è "inammissibile". La Corte ha ritenuto che il Parlamento non abbia violato i regolamenti vigenti e che dunque la compressione del dibattito era strettamente legata a scadenze e approvazione della Legge di Bilancio entro il 31 dicembre 2018. La Corte ha però specificato che le leggi dovranno comunque seguire un iter preciso per superare il vaglio di costituzionalità. Il Governo tira il fiato e dunque può esultare.

Le opposizioni hanno però fatto sapere che per loro è importante che la Consulta abbia specificato che il dibattito può essere compresso solo in casi eccezionali. Il ricorso era partito dopo la decisione del Governo di porre la fiducia in tempi molto stretti, una scelta apertamente contestata dalle opposizioni che avevano denunciato irregolarità. Il parere della Consulta invece riconosce al Governo di aver operato in situazioni di eccezionalità. Nelle ultime ore …

Sea Watch e Sea Eye, il governo trova una soluzione: a perdere è ancora l’Europa

Immagine
di LUCA SABLONERisolto finalmente il “caso Sea watch e Sea Eye” che aveva caratterizzato i dibattiti dei recenti giorni: i 49 migranti a bordo delle due navi delle ONG, dopo aver trascorso 19 giorni in mare, sono sbarcati a La Valletta. L’Italia ne accoglierà “poco più di dieci”, senza farsene alcun carico economico: la Chiesa Valdese si occuperà a proprie spese della gestione della situazione. La soluzione è stata trovata tra Conte, Di Maio e Salvini in seguito a ore di frizioni tra le parti in causa. Nonostante il Ministro dell’Interno avesse confermato la propria linea dura (“Non autorizzo sbarchi”), ha così commentato il compromesso raggiunto: “Soddisfatto, il governo è compatto sulla linea rigorosa, porti chiusi, lotta agli scafisti e alle Ong. Ogni nuovo eventuale arrivo dovrà essere a costo zero per i cittadini Italiani”. Sollevazione esplicitata da Eugenio Bernardini -Moderatore della Tavola valdese - che ha dichiarato: “Ringraziamo chi, finalmente, ha contribuito a chiudere u…

Di Maio: "Abbiamo tutelato i risparmiatori"

Immagine
Luigi Di Maio, vicepremier e Ministro dello Sviluppo Economico e del lavoro, ha da poco concluso una diretta Facebook in cui ha voluto fare chiarezza sulla vicenda Carige. Il capo politico del Movimento 5 Stelle ha parlato ai cittadini, spiegando il motivo per cui il Governo è intervenuto con un decreto. Ecco di seguito le dichiarazioni rilasciate dal vicepremier nella diretta Facebook:
"Da qualche ora i giornali, o meglio i soliti giornali, attaccano me per il Decreto Carige, un decreto voluto da tutto il Governo. Ci attaccano sostenendo che noi abbiamo fatto le stesse scelte del governo precedente. Non è proprio cosí, perché al momento non vedo per strada gente che protesta e risparmiatori arrabbiati come invece era avvenuto con Banca Etruria. Noi abbiamo tutelato il risparmio e i risparmiatori e non ci stiamo mettendo al momento un solo euro. Interverremo solo se ci sarà la necessità, ma io mi auguro che Carige possa camminare da sola. Se interverremo, lo faremo per tutelare …

Il Corriere e la procedura di infrazione inesistente in prima pagina

Immagine
Nelle ultime ore Il Fatto Quotidiano ha pubblicato una lettera di un corrispondente del Corriere della Sera, Caizzi, che chiede al comitato di redazione di valutare il modus operandi del Direttore Luciano Fontana, accusato di aver pubblicato in prima pagina una notizia definita dal Caizzi "inesistente". Il Caizzi si riferisce in particolare a una pubblicazione in prima pagina in cui il Corriere parlava di una procedura di infrazione pronta e da inviare all'Italia. Si tratta di una notizia contestata dal corrispondente a Bruxelles che ha spiegato in una lettera inviata ai colleghi e al comitato di redazione, che quella news, quel titolo, non dovevano essere pubblicate e che in quella data non esisteva la certezza di una procedura pronta e inviata o da inviare all'Italia. In sostanza il corrispondente mette in risalto un comportamento non proprio professionale o perlomeno criticabile del Direttore.
Si tratta di una vicenda molto grave per la stampa e per chi si impegn…

Immigrazione e sbarchi. Chi ha ragione tra Salvini e i Sindaci?

Immagine
Sono giorni intensi questi, un inizio 2019 che si è aperto con una polemica forte tra i Sindaci del Partito Democratico e il Governo, in particolare con il Ministro dell'Interno Matteo Salvini, da sempre nel mirino della critica per le sue idee sull'immigrazione. Partiamo da un presupposto: Salvini ha ottenuto molti voti e chi lo ha votato era a conoscenza delle sue idee sulla gestione dei migranti. Per questo motivo, il continuo attacco a Salvini non crea problemi alla sua base, che anzi viene galvanizzata dal "capitano" con continui tweet o attacchi alla sinistra. In rete le proteste per la gestione del Ministero, sono ormai una tendenza, ma va detto che attraverso questo modus operandi, Salvini ha ulteriormente evidenziato la totale mancanza di coesione europea. Si, perché il problema della gestione dei flussi, è un problema europeo, ma a quanto pare non interessa a nessuno. L'obiettivo di Salvini è quello di dimostrare che la sua linea dura funziona e che l&#…

#Shevchenko elogia Rino Gattuso: "È l'uomo giusto per il Milan"

Immagine
Shevchenko è uno degli ex campioni più amati dal popolo rossonero e non solo, un esempio per molti giovani che negli anni hanno cercato di ripercorrere il suo cammino che lo ha portato in vetta al mondo. L'ex attaccante del Milan, oggi 42enne, ha rilasciato un'intervista a La Gazzetta Sportiva, parlando di Rino Gattuso e della sua avventura al Milan. Shevchenko ha promosso Rino Gattuso. Ecco le sue dichiarazioni: "Penso che Rino stia facendo un grande lavoro assieme a Paolo e Leonardo , perchè ha comunque nel mirino l'obiettivo finale, ossia la conquista del quarto posto che vale la Champions League. Non si può vincere subito, ma Gattuso ha saputo costruire un buon gruppo e se la giocherà fino alla fine. Non è detto che a Gedda il Milan sia per forza la vittima o parta battuto".
Poi su Higuain: "Stiamo parlando di un grande campione che in estate ha attirato tutte le attenzioni dei media. Era partito molto bene e giocava anche per la squadra. L'episodio …

Wanda Nara doma il toro meccanico. Il web impazzisce per lady Icardi

La signora Icardi riesce sempre ad attirare l'attenzione della stampa e dei media, specie quando decide di organizzare feste o ricevimenti. La bella argentina ha pensato bene di organizzare una cena, per stare con l'ex marito e permettergli dunque di vedere i bimbi. La serata é stata però caratterizzata da un colpo di teatro della signora Icardi, la quale a un certo punto ha deciso di prendersi la scena cavalcando un toro meccanico tra gli applausi. Wanda, manco a dirlo, ha domato il toro meccanico, postando il video sul suo profilo social. Il video è finito chiaramente su tutti i siti online e sulle home dei siti sportivi. Attorno alla signora Icardi c'è un grande interesse, e le sue performances sono molto gradite alla stampa.

Sul piano calcistico c'è chi giura che Wanda riuscirà a domare anche Marotta, strappando un rinnovo di contratto per il marito. Se così non fosse, Wanda potrebbe decidere di far trasferire il marito altrove. Ricordiamo che la signora è anche la…

La bufala sull'epurazione di Paolo e Luca. Altra gaffe del Pd

Immagine
Nella giornata di ieri i deputati e senatori del Partito Democratico avevano pubblicato un post sulla pagina ufficiale Facebook, in cui si scriveva di una epurazione da Rai due, dei comici Paolo e Luca, rei di aver fatto una imitazione-parodia del Ministro Danilo Toninelli. Secondo il Pd l'epurazione era opera della mano di Carlo Freccero. Non sono passate nemmeno 24 ore che la #fakenews è stata svelata. Lo stesso Freccero ha dovuto rilasciare un comunicato alla stampa, in cui ha spiegato che non ci sarà nessuna epurazione e che non si sarebbe mai sognato di fare una cosa del genere, aggiungendo che anzi riporterà in Rai il buon Luttazzi, epurato in passato dal Governo Berlusconi. 
Nella foto il post di Andrea Romano con la fake news: 
Chiaramente in rete sono partite le varie polemiche e gli attacchi al Governo gialloverde, che si è trovato in mezzo a una vicenda palesemente inventata. Lo stesso Freccero ha subíto attacchi pesanti anche da altri, che lo accusavano di epurare i c…

#Supercoppa, polemiche per i posti riservati solo agli uomini. Una vergogna da boicottare.

Immagine
Da tempo si parlava della Supercoppa Italiana e del fatto che il 16 Gennaio, Milan e Juventus si sarebbero sfidate a #Gedda, in Arabia Saudita, un Paese che da anni fa affari con l'Italia, ma che da anni è nel mirino della critica per la mancanza di diritti e per alcune leggi che umiliano il genere femminile e i diritti umani. Oggi è scoppiata la polemica, chiaramente in rete. Milioni di italiani, di tifosi, sono insorti, scrivendo a chiare lettere che il match tra Milan e Juventus andrebbe giocato altrove e che il contratto, che tra l'altro prevede tre match da disputare in Arabia nei prossomi cinque anni, andrebbe stracciato. Si, perché questo contratto prevede che la Lega Calcio abbia un introito di 21 milioni di euro, ma che debba far disputare la finale in Arabia Saudita in tre occasioni. Un vero e proprio contratto milionario, che però oggi é stato oscurato da una polemica che ora dopo ora sta montando sui social network. La Lega ha infatti pubblicato sul sito ufficiale …

Buon 2019 a tutti! Sarà l'anno del cambiamento delle regole europee?

Immagine
Il 2018 è stato un anno non certo negativo sul piano personale, ma che in fondo rimarrà nella storia come un anno molto sfortunato. Il crollo del ponte Morandi, le alluvioni con morti in Calabria e Sicilia, hanno segnato un anno che tutti pensavano fosse migliore del 2017. Il 2019 è però un anno molto atteso, perche ci saranno degli appuntamenti, delle scadenze, che potrebbero comunque renderlo storico. Sarà anche un anno decisivo per le sorti politiche dell'Europa. Attualmente il sistema partitocratico non esiste più, chi ha resistito all'onda d'urto del 4 Marzo, è solo la "nuova Lega" di Matteo Salvini, meno legata alla sede e più tecnologica e legata a quel mondo dei social, che ha saputo comunicare meglio con determinate fasce di cittadini, soprattutto i giovani. M5S e Lega hanno chiuso il 2018 con l'approvazione della Legge di bilancio, inizieranno il nuovo con la stesura dei decreti collegati che dovranno definire gli ambiti in cui verranno applicate le…