Le destre e l'antisemitismo minacciano l'Italia e l'Europa

La settimana appena trascorsa, è stata una delle settimane più difficili per l'Italia e per gli italiani, provati da una crisi lunghissima e dai continui battibecchi interni alla maggioranza. Ma questa, purtroppo, è stata anche la settimana degli insulti alla Senatrice Liliana Segre, che da qualche ora, gira l'Italia con due carabinieri a farle da scorta. Avete capito bene, una signora come la Segre, sopravvissuta ai campi di concentramento, oggi deve difendersi dall'odio e dagli insulti che ogni giorno, migliaia di persone le riservano. In un Paese normale, la senatrice sarebbe difesa ed elogiata, nel nostro, invece, è finita nel mirino delle destre. E questo solo perchè ha proposto una commissione parlamentare in grado di occuparsi dell'odio sul web. Sono segnali inquietanti da non sottovalutare, perchè siamo di fronte all'emergere di episodi di intolleranza che fino a qualche anno fa, nessuno di noi poteva prevedere. Bene hanno fatto le forze di maggioranza a condannare ogni minaccia o insulto rivolto alla Segre, ma non basta, perchè l'odio spesso corre sul web, in maniera organizzata. Per limitare la crescita esponenziale delle destre, serviranno risposte concrete, atte a diminuire le diseguaglianze sociali. Lì dove non si agisce, nascono i primi focolai, e purtroppo si crea il terreno fertile per la crescita di intolleranze, lì si fomenta l'odio sociale.I social sono solo il mezzo per diffonderlo. Come reagire? Attraverso la cultura,ed evitando di abbandonare le periferie e le persone disagiate. Si, perché nelle periferie le destre galoppano, e riescono a farlo a causa della mancanza di alternative. Il costante abbandono delle periferie, purtroppo è sotto gli occhi di tutti, ed è proprio in questi luoghi che la destra cresce, mettendo uno contro gli altri, fomentando una guerra tra poveri, alimentando la paura del diverso. Solo affrontando questi problemi si riuscirà a limitare l'ascesa delle destre. Il mio augurio, è che questo venga compreso da un fronte più moderato, che dovrebbe isolare certe forze, ed evitare di legittimare capitani e condottieri, perchè la storia ha già dimostrato cosa può accadere quando l'odio prevale sulla ragione. Alla Senatrice Segre va la mia personale gratitudine per quello che fa, mentre chi la insulta, la denigra, dovrebbe provare solo tanta vergogna.

Commenti

Post popolari in questo blog

Il Venezuela di Maduro sempre più solo

La Consulta valuta inammissibile il ricorso del Pd

La crisi sui rifiuti è alle porte, la Calabria quasi al collasso