Conte contro Salvini, è ancora scontro sul Mes

Il discorso di Conte alle Camere, ha riproposto lo schema del 20 agosto, quando il Presidente del Consiglio affrontò a muso duro il segretario e leader leghista, che le prese in maniera evidente. Fu la prima volta che Conte mostrò il suo lato politico, accusando Salvini di avere scarso senso istituzionale. Lo scontro che si è consumato ieri alla Camera e al Senato, riguarda un Meccanismo di stabilità europeo, che la Lega di Salvini conosce abbastanza bene, perchè maggioranza del primo governo Conte. L'attacco scomposto delle opposizioni, che hanno addirittura accusato Conte di tradimento, è però un attacco più da campagna elettorale che basato su dati inconfutabili. Se è vero che tra i cinquestelle esiste un'ala critica sul Mes, è altrettanto vero che la maggioranza del gruppo parlamentare chiede solo di rivedere pochi punti del trattato in Parlamento, per impegnare il Governo a recarsi in Europa con un mandato chiaro, in grado di evitare qualsiasi rischio ai cittadini. La ricostruzione della vicenda Mes, ha evidenziato ancora una volta la forza e la tenacia del Presidente del Consiglio, pronto a rispondere alle accuse che da giorni gli venivano mosse. Risposte concrete e corredate da citazioni, fatti, dichiarazioni ufficiali, perfino voti, assenze e interventi fatti in aula. Lo stesso Presidente, ci ha tenuto a dire che i documenti "restano a disposizione di chi volesse consultarli". Il passaggio più politico del discorso del Premier, è quello in cui attacca il leader della Lega, definito quasi come uno scolaro "poco incline allo studio dei dossier importanti". Il Professor Conte, ha dato una lezione allo scolaro Salvini, tirando le orecchie anche a Giorgia Meloni, accusata di creare "ingiustificati allarmismi". Tra pochi giorni si torna in aula, e lì, si capirà la linea del Governo e della maggioranza giallorossa, sempre che non venga concessa una proroga ai tempi di ratifica, che potrebbe anche servire ad accorciare le distanze esistenti in maggioranza. Ai posteri l'ardua sentenza.

Commenti

Post popolari in questo blog

Il Venezuela di Maduro sempre più solo

La Consulta valuta inammissibile il ricorso del Pd

La crisi sui rifiuti è alle porte, la Calabria quasi al collasso