Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta Sanità

Oliverio, a breve sarà "game over"

Immagine
Oliverio e il declino del Pd. Il prezzo lo pagano i calabresi

Il Presidente della Regione Calabria, da qualche giorno ha intrapreso una battaglia che ormai ha il sapore dello scontro istituzionale. Sebbene Mario Oliverio sia sottoposto ad obbligo di dimora, sia ai minimi storici in termini di consenso, ha pensato bene (noi pensiamo male), di intraprendere un nuovo scontro con la Ministra Giulia Grillo, che aveva inviato un Commissario e un sub Commissario alla Sanità. Oliverio avrebbe dovuto evitare qualsiasi strappo, invece ha pensato bene di inasprire la situazione nominando i vertici delle aziende sanitarie. La sua decisione non è piaciuta a migliaia di calabresi, ma ha soprattutto fatto infuriare il Ministro Grillo, che ha chiaramente messo nel mirino lo sgarbo istituzionale dell'esponente PD. 
Oliverio ormai ha un gradimento ai minimi storici, tanto che nel partito, ormai commissariato, circolano voci su un suo possibile ritiro dai candidati alle regionali. Oliverio smentisce…

Telemedicina e risparmio. Ecco la nuova era della medicina

Immagine
Ogni anno sentiamo parlare di Legge di bilancio e di risorse da destinare alla Sanità, che secondo molti esperti del settore costa troppo. Secondo alcuni manager esiste un modo per risparmiare risorse e ottenere ottimi risultati, ossia quello di passare a una medicina 4.0, in cui i medici possano operare nel migliore dei modi, permettendo allo Stato di risparmiare anche preziose risorse che verrebbero allocate altrove. La puntata di Report, andata in onda ieri sera, ha dimostrato che altrove questo modello esiste ed é vincente, come ad esempio in Israele. Sigfrido Ranucci e i suoi inviati, hanno mostrato un nuovo modo di fare diagnosi e prescrizioni.  Con l'utilizzo di referti inviati online, si potrebbe ad esempio eliminare quasi totalmente il costo per l'acquisto della carta. Il medico, visitando il paziente anche a distanza, potrebbe fare il lavoro che spesso é costretto a fare da un ambulatorio. Chiaramente vanno fatte le dovute eccezioni, perché il soggetto, in casi più …

Dipendenza da gioco, la malattia del nuovo secolo

Immagine
In questi giorni la Magistratura ha scoperchiato gli interessi delle organizzazioni criminali per le scommesse e il gioco. Secondo i giudici, il gioco, sarebbe uno dei terreni più fertili da cui trarre beneficio e soprattutto guadagno. Oggi in Italia il fenomeno del gioco online, dei centri scommesse, è molto esteso. Secondo i dati forniti dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, che ha condotto uno studio sul "gambling", nel nostro Paese ci sono oltre 800 mila ludopatici e circa 3 milioni di giocatori sono a rischio. 
Il (GAP), acronimo di gioco di azzardo patologico, è una vera e propria malattia mentale, tanto che è presente nel Manuale dei disturbi mentali. Ma cosa sta facendo lo Stato per limitare l'ascesa di un fenomeno sempre più in crescita? A livello centrale, sono state introdotte nuove norme grazie al Decreto dignità, leggi che vanno a limitare gli spazi pubblicitari nell'editoria. A livello regionale, invece, sono molte le Regioni che hanmo scelto …